IL QUADRARO NON DIMENTICA IL QUADRARO – Q44 Festival della Memoria e della Resistenza dall’11 al 17 aprile 2019

Una manifestazione organizzata da più associazioni del territorio e che ogni anno rendono viva la memoria del 17 aprile 1944, quando il Quadraro fu tragicamente devastato dal rastrellamento da parte dei nazi fascisti. Per noi di QuadraCoro un grande onore essere parte di questa manifestazione, proprio al 75°anniversario  di quella terribile alba.

q44-2019

Domenica 7 Aprile presso la Libreria Feltrinelli di Via Appia, Presentazione del libro di Iliano Caprari “Linee Resistenti”, con la partecipazione di QuadraCoro

Domenicia 7aprile ore 18presso la Libreria Feltrinelli di Via Appia, un pomeriggio davvero  speciale per la  presentazione del libro di Iliano Caprari “Linee Resistenti” edito da L’asino d’oro. Sono stati invitati a parlarne Agostino Bistarelli, lo storico che ha curato la post fazione del libro, il giornalista de Il Fatto Quotidiano” Giampiero Calapà, e con la partecipazione straordinaria di Vanda Prosperi, testimone diretta di quella terribile alba del 17 aprile 1944. Iliano Caprari è l’autore di un diario scritto durante i mesi durissimi della deportazione in Germania. Lui che è stato uno degli oltre 700 rastrellati del Quadraro. Un documento straordinario trasformato in libro e QuadraCoro, non poteva mancare a questa presentazione con un brano, a noi molto caro, colonna portante del nostro repertorio, “17 aprile 1944 – Operazione Balena”, tratto da una poesia di Aldo Poeta e musicato dal nostro direttore Francesco Giannelli. E in questa occasione siamo stati accompagnati al piano forte, dall’altra Maestra del QuadraCoro, Sabrina De Carlo. Una grande emozione!

locandina linee Resistenti

16 Gennaio 2019″Itinerari della Memoria”

Esibizione di QuadraCoro, presso la Scuola CARLO PISACANE di Torpignattara in una giornata speciale dedicata alla memoria dei nostro territorio. La mattina, c’è stata la posa delle pietre d’inciampo dell’artista tedesco Demnig Gunter, dedicate a Guerrino Sbardella, Ottavio Capozio, Antonio Roazzi e Paolo Renzi, con la partecipazione di tanti studenti delle scuole del territorio, e nel pomeriggio un dibattito con interventi di grande interesse che hanno favorito la comprensione e l’ascolto di una comunità che ha ancora tanto da raccontare.

locandina_itinerari della memoria nell'ecomuseo casilino